fbpx

Attività Compro Oro e argento

L’oro e l’argento non sono solo metalli con il quale vengono realizzati gioielli, bijou, o arredi, ma sono anche dei beni materiali.

Questi beni, che magari non usiamo più, oppure sono rotti o magari spaiati, possono diventare liquidità attraverso la vendita dei suddetti presso le attività competenti.

Gli esercizi  che possono svolgere questo compito devono essere stati autorizzati dalle autorità competenti (polizia di Stato, O.A.M.)

Ma come funziona nello specifico?

  • Il cliente  porta il metallo che vuole far diventare liquidità. 
  • Gli oggetti vengono pesati davanti al cliente (ricordiamo che le pietre preziose come diamanti, zaffiri, smeraldi, ecc. non vengono conteggiati poiché non sono metalli e pertanto vengono restituiti.)
  • Si controlla la quotazione del metallo giornaliera (oro e argento sono quotati in borsa).
  • Si calcola il valore in possesso del cliente.
  • A questo punto se il cliente decide di vendere i beni in suo possesso dovrà esibire carta d’identità e codice fiscale, che verranno fotocopiati e allegati alla sua pratica.

Importante:

Vi ricordiamo che la stima del denaro in vostro possesso non deriva dalla semplice moltiplicazione, VALORE METALLO x GRAMMI DI METALLO, perché la quotazione del metallo si riferisce sempre al metallo puro (titolo 999)

Tutti i gioielli non sono realizzati in metallo puro (oro o argento puro per intenderci) ma sono sempre legati ad altri materiali in diverse percentuali. (Motivo per il quale si definisce oro 18kt, 9kt ecc).

Come avviene il pagamento?

La legge in vigore dice che il pagamento può essere effettuato in contanti fino alla cifra di 499,99 €.

 Superata questa soglia il pagamento deve essere eseguito obbligatoriamente attraverso assegno o bonifico bancario.

Contattaci per avere maggiori informazioni

×

Powered by WhatsApp Chat

×